Skip to content
Libri in evidenza

Un silenzio alla volta di Roberto Ricci

“Il tutto confuso dal sogno, dalle ombre tenui della dolcezza e dell’amore”.

un silenzio alla volta

Un silenzio alla volta di Roberto Ricci non è una raccolta poetica vera e propria. Potremmo considerarla piuttosto una raccolta di prose fortemente intrise di lirismo tanto da avvicinarle alla poesia. In realtà quelli che l’autore ha voluto fermare sulla pagina sono dei flussi di pensiero in cui la metafora ammanta ogni pagina creando atmosfere oniriche e suggestive. Non a caso la protagonista del libro (oltre all’amore e il ricordo) è proprio la notte, e le parole attorno a cui la raccolta si costruisce attingono alla medesima sfera semantica che fa della triade notte-buio-sogno un tutt’uno.La notte, con i suoi silenzi e il buio che nasconde alla vista ciò che la luce svela, diventa il perno della diegesi e dà modo ai pensieri di sfondare il buio, di rivelarsi senza timori. E poi ci sono gli occhi-lo sguardo-la luce, a contrastare il nero di certe atmosfere umbratili. Allo stesso modo il ricordo e l’amore, o il ricordo di un amore.

L’AUTORE

Roberto Ricci è nato il 22 ottobre 1998 a Cerreto Sannita (BN). Studente al primo anno della facoltà di lettere moderne all’Università Luigi Vanvitelli, suona la batteria nei Crimson Dolphins. Un silenzio alla volta è la sua prima Opera.

Pagina Facebook di Roberto Ricci qui

 

Cinque minuti a mezzanotte di Maria Capasso

Carla

Racconti intorno al fuoco di Tommaso Sguanci

Carla

Una piccola speranza: un libro di Ilaria Baldini

Carla
[]