Skip to content
Poesia

Le parole mai dette

Le parole mai dette sono come figli mai nati.
Immagini come sarebbe stato e cosa sarebbe cambiato se le avessi pronunciate in quel preciso istante della tua vita.

Le ritrovi tra i tuoi pensieri col rimpianto o la rabbia di non averle avute chiare in mente al momento giusto, quando sarebbero servite e avrebbe avuto un senso pronunciarle.

Le parole mai dette sono come fiumi in piena, trattenuti dalla diga della nostre paure e incertezze, dal nostro orgoglio o dalla nostra vergogna,
o semplicemente dalla nostra incapacità di relazionarsi con gli altri nel giusto modo.

Le parole mai dette, spesso, sono occasioni perse, discorsi interrotti per sempre , sentimenti inespressi o volutamente soppressi .

Sono maledette
parole che abbiamo avuto sulla punta della lingua e che li rimarranno per sempre inutilmente appiccicate
perché non siamo riusciti ad averle chiare nella mente,
per poterle pronunciare quando servivano.

Le parole mai dette sono le uniche che nascono prima nel cuore per poi raggiungono la mente,
forse per questo non riusciamo mai a pronunciarle al momento giusto, conservandone per sempre solo dentro di noi .

Antonella Granara

L’AUTRICE

Nata a Genova (Albaro), ad oggi vive nel basso Piemonte (Castelletto d’Orba). Amante d’ogni forma d’arte, da sempre si diletta a scrivere poesie e brevi racconti. «Amo leggere e rileggere ciò che scrivo perché tra quelle righe ritrovo sempre me stessa. Considero la scrittura una specie di preziosa mappa da tenere sempre tra le mani al fine di non rischiare mai di perdermi lungo la strada».

 

ALBERO DI LINO

Temp User

Un ponte tra scienza e letteratura

Selene Luise

Amore a prima vista di Wisława Szymborska

Carla
[]