Skip to content
Poesia

Eros e Metamorfosi

EROS E METAMORFOSI

Mi sono fatta aquila per giungere sino alle vette più alte

e guardare il mondo da lassù insieme a te;

pesce, per nuotare in abissi di onice

e bagnarmi in acque d’amore con te;

vento, per stordirmi nella tempesta

e perdermi e ritrovarti poi

in un luogo altro dal tuo;

serpe, per scivolare nel deserto

ed essere ghermita dal tuo becco,

carne mescolata alla carne;

inchiostro, per essere letta riga dopo riga,

i tuoi occhi sul mio divenire;

pietra, per accogliere i tuoi passi

e seguire silente il tuo cammino;

gatta, per scaldarti nella luce dell’inverno

e godere delle tue carezze;

corbezzolo, per ubriacare il tuo giardino

e confondermi tra i colori di una nuova alba.

E infinite, infinite volte ancora io diverrò

sinché tu mi cercherai

mi sognerai

mi vorrai.

Corinna Nigiani degl’Innocenti

VOGLIO DISPIACERTI

masser

Girotondo

Carolina De Filippis

Insegnamenti zen dal tetto di fronte

Giulia Giu
[]