Skip to content
Poesia

Antracite

Sotto un nuovo sole
si presta l’udito a una musica antica.
Di corde gravide,
di parti di note
si riempiono gli occhi
e si ritrovano
negli stessi, di un tono ancor più scuro.
Il tuo sguardo ricorda
la superficie lucida e serica della lava
in pace;
il tocco della mano trasmette speranza
ed interrogativi,
urla e agita soluzioni urgenti.
Saluto all’alba silente e sontuosa,
di nuovi visi e nuove cose.
Accanto, come gli anni
ti confermano al mio mondo.
E mille scale ancora.

DAVANTI QUESTO CIELO LA FINESTRA SI CHIUDA

masser

STO A MANETTA

admin

Satolla

admin
[]