Skip to content
Scritti di vita quotidiana di Alice Santambrogio

Accetta il consiglio, per questa volta

Oggi vorrei essere breve, concisa, senza troppi giri di parole.                                                                                                     La cosa più importante che tutti dobbiamo fare è: amare se stessi.

Amare se stessi non al punto tale di essere ciechi nei confronti degli altri, amare se stessi significa avere un rapporto con il proprio essere. Regaliamoci dei momenti per noi, condividiamo con noi, cerchiamo di capire che cosa c’è nel profondo del nostro animo. Solo noi possiamo conoscerci così. Perché solo facendo in questo modo abbiamo la possibilità di stare insieme agli altri. E questa è una legge imprescindibile. E se un giorno ci odiamo, odiamoci. E se un giorno ci amiamo, amiamoci.   

Viviamo con l’ansia di voler dimostrare sempre qualcosa agli altri, di far vedere chi siamo e di apparire. Prima di apparire, proviamo a scomparire nel nostro sipario e guardarci al di la del palcoscenico della vita. Non siamo costretti a vivere sempre come se fosse carnevale: maschere e sorde risate che non valgono nulla. Viviamo limpidi.
Piuttosto preferisco essere ferita che avere una corazza fasulla che prima o poi, tanto, si sgretola.
E poi ci sono i silenzi, gli attimi di pausa prima di parlare. Servono, servono.


                                                                                                                                                                                                    Qui altri Scritti di vita quotidiana: Nemico, Amico

LUCE

Alice Santambrogio
[]