Scrittoio
Image default
Recensioni

TI ASPETTERO’ di Angela Meloni

Ti aspetterò
come si aspetta un’alba o come un arcobaleno dopo il temporale.

Ti aspetterò seduta
su un molo
di fronte all’ imponente
promontorio,
E alzerò
lo sguardo al cielo
per cantare preghiere
a Dio
gridando la mia sete di vita.

Ti aspetterò come si aspetta
lo sbocciare di un fiore
in primavera.

Ti aspetterò combattendo
mettendo da parte
ogni angoscia
per poi riabbracciarti e baciarti
e vivere così
i nostri giorni insieme.

Angela Meloni

 

Questa poesia evoca il tema dell’attesa, precipuamente attesa d’amore, traspare il senso di vuoto e di angoscia che affligge l’innamorato senza l’amato ma anche un senso di speranza per un futuro sereno “Ti aspetterò………….. per poi riabbracciarti e baciarti e vivere così i nostri giorni insieme”.

Versi che ci fanno immergere in un caleidoscopio di immagini vivide, che colpiscono il lettore come uno schiaffo, che percuotono e annichiliscono come una scossa elettrica, che emozionano e stupiscono come un bimbo davanti ad un arcobaleno. Versi di attesa si, malinconica, triste, ma soprattutto gioiosa e fiduciosa “come si aspetta un’alba o come un arcobaleno dopo il temporale”, “come si aspetta lo sbocciare di un fiore in primavera”. Attesa quindi vissuta in un turbine di emozioni: agitazione, trepidazione, adorazione, implorazione, commozione, pazienza ma anche anelito e desiderio di raggiungere qualcosa di importante, di ricongiungersi.

Elita Di Girolamo

Related posts

Fiabe del focolare

Selene Luise

Sradicati

Selene Luise

TEMPO di Silvia Brindisi

Temp User

Lascia un Commento