Scrittoio
Citazioni Cult

Ode all’autunno di Pablo Neruda

Ancora nostalgici per la fine dell’Estate? Ormai ci siamo, l’Autunno è arrivato! C’è chi lo ama e chi no, ma non potevamo che accoglierlo con le parole del grande poeta Pablo Neruda.

autunno

Qui abbiamo già parlato della vita del grande poeta Pablo Neruda

Ode all’autunno di Pablo Neruda

Modesto è l’autunno, come i taglialegna.
Costa molto togliere tutte le foglie
da tutti gli alberi di tutti i paesi.
La primavera le cucì in volo
e ora bisogna lasciarle cadere
come se fossero uccelli gialli:
Non è facile.
Serve tempo.
Bisogna correre per le strade,
parlare lingue,
svedese, portoghese,
parlare la lingua rossa,
quella verde.
Bisogna sapere
tacere in tutte le lingue
e dappertutto, sempre,
lasciare cadere,
cadere,
lasciare cadere,
cadere le foglie.

Difficile è essere autunno,
facile essere primavera.
Accendere tutto quel che è nato
per essere acceso.
Spegnere il mondo, invece,
facendolo scivolare via
come se fosse un cerchio di cose gialle,
fino a fondere odori, luce, radici,
e a far salire il vino all’uva,
coniare con pazienza l’irregolare moneta
della cima dell’albero
e spargerla dopo
per disinteressate strade deserte,
è compito di mani virili.

(Pablo Neruda)

Qui Se tu mi dimentichi di Pablo Neruda e altre poesie

Related posts

Ecco chi ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura 2017

Carla

Ti meriti un amore

Carla

Tornati dall’inferno

Selene Luise

1 commento

Quanti significati sono celati dietro un abbraccio? 28 Settembre 2017 at 11:43

[…] Qui la sua Ode all’Autunno […]

Reply

Lascia un Commento