Scrittoio
Citazioni Cult Poesia Poesie a tema

Poesia del mese: Settembre di Hermann Hesse

Oggi è il primo giorno di Settembre e, chissà perché, viene vissuto da tutti come una sorta di Capodanno. Saranno i ricordi del periodo della scuola, quando vedevamo questo mese come l’inizio dei doveri dopo mesi di giochi, oppure perché dalle meritate vacanze estive ci aspettiamo davvero tutta la carica possibile per affrontare nuovamente il lavoro e i problemi della vita quotidiana, ma a Settembre viene veramente rimandato tutto. D’altra parte, nessuno ci vieta di farlo: semplice illusione o realtà, possiamo cominciare (o ricominciare) davvero tutto oggi. 

Salutiamo insieme l’Estate, che lentamente sta finendo, con la poesia Settembre di Hermann Hesse.

settembre hermann hesse

Triste il giardino: fresca
scende ai fiori la pioggia.
Silenziosa trema
l’estate, declinando alla sua fine.

Gocciano foglie d’oro
giù dalla grande acacia.
Ride attonita e smorta
l’estate dentro il suo morente sogno.

S’attarda tra le rose,
pensando alla sua pace;
lentamente socchiude
i grandi occhi pesanti di stanchezza.

(Hermann Hesse)


Hermann Hesse (Calw, 2 luglio 1877 – Montagnola, 9 agosto 1962), scrittore, poeta, aforista, filosofo e pittore tedesco naturalizzato svizzero, insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1946. Herman Hesse, attualmente è, accanto a Thomas Mann e Stefan Zweig, lo scrittore di lingua tedesca del XX secolo più letto nel mondo.

Egli ha dedicato anche un’altra poesia a questa fase che accompagna la fine dell’Estate, tra sensazioni contrastanti e un po’ di malinconia,  si intitola Ultimi giorni d’Estate, puoi rileggerla qui.

Come vivi tu la fine dell’Estate?

Related posts

AI GIORNI DI PIOGGIA SI AGGIUNGE UN SOLE

admin

Finalmente solo

Schinelli

Ti sento

admin

Lascia un Commento