Scrittoio
Poesia

Mezza rima d’ironia poetica

Sono la confusione

e dominerò la tua vita,

renderò sarcastico ogni tuo silenzio

ed insopportabili le sue risposte,

la tua quiete diventerà noia

e il tempo ti sfuggirà di mano

restituendo improduttiva la tua giornata.

Renderò indecifrabile ogni pensiero

e giocherò ai tarocchi

con le tue carte dipinte dall’immaginazione,

spingerò a caso le parole

non ancora tue

mentre sono in bilico

sulla punta della penna

o sull’orlo di quel pensiero.

Sono la confusione.

Tu mi detesti

ma impareremo a dividerci lo stesso presente.

Giudicami come ti pare

Osservami pure a distanza

io sono sempre qui.

Sarò la tua essenza lunatica

la motivazione stupida di ogni tuo caffè

mi accuserai persino dei tuoi fallimenti

e diventerò il nemico della tua costanza

vanificando ogni tentativo di apprendere la pazienza.

Ti lascerò sul precipizio del foglio bianco

e cercherai di salvarti

dalle inondazioni improvvise dei tuoi flussi di coscienza

aggrappandoti

alle poche parole che hai.

E sarà anche mio il merito

di quella che poi chiamerai “Poesia”

E  dato che ancora non lo sai

te lo dico con mezza rima d’ironia:

è fatta della stessa materia mia.

Related posts

L’albero di ciliegio

rossross

Oniriche confusioni

Carolina De Filippis

VOGLIO IL MIO ORIZZONTE DISEGNATO

masser

Lascia un Commento