Scrittoio
Narrativa

Un fiore tra le pietre

Quel giorno Romilio aveva prestato il fuoristrada a Martin, il suo lavorante poco più che ventenne. Il giovane, di buon ora, era andato a prendere Emily e Lanny, sua madre, sulle montagne. Dopo il matrimonio la coppia si era stabilita in un’aldea non troppo distante dalla famiglia, ma pur sempre lontana. Le aveva portate in pese, e aveva riaccompagnato Lanny su alla capanna sui monti, lasciando la ragazza al centro medico sociale.

Il vecchio Romilio adesso lavorava in negozio, e stava terminando di leggere l’articolo sulle ultime indagini che la gendarmeria stava effettuando a Rio Hondo, cittadina ad alcune decine di chilometri da Los Hermanos. C’era stata la sparizione di un bambino di sette anni, e le indagini parevano essere giunte a un vicolo cieco. Non era la prima volta che rapivano bambini. Più che di disgrazie se ne parlava ormai come di un male sociale. “Volesse la Santa Vergine Nera che Martin ed Emily non debbano incorrere in una simile tragedia”, pensava. Verso le tre vide passare il carro della missione. A bordo distinse il dottor Rosario, assistito oggi solo dalla giovane Juanita, assistente infermiera. La giornata di lavoro stava per concludersi anche per loro, e forse non era casuale che Emily avesse atteso fino a quell’ora. Lei e Juanita erano care amiche. C’era da immaginare che avrebbero fatto insieme il lungo tragitto in autobus per rincasare. Martin sarebbe tornato a casa con il suo datato scooter.

Related posts

Comunicare

Maria

Solo il buono.

admin

Grida nel silenzio

Ambra_Guerri

Lascia un Commento