Scrittoio
Narrativa

SUMMERTIME SADNESS

I got my red dress on tonight
Dancing in the dark in the pale moonlight

L’aria fredda della sera si insinua sotto il vestito, facendolo un po’ alzare. Mi tremano leggermente le gambe, non so se per il freddo. Poche note malinconiche si ostinano a ripetersi nella mia testa, ma non riesco a ricordare di quale canzone si tratti. Continuo a fare piccoli passetti un po’ avanti, un po’ indietro, un po’ di lato, e muovo delicatamente quanto insensatamente le braccia. Mi lascio cullare da questo triste ritornello che mi annebbia la mente, come volesse proteggermi da una dolorosa verità.
Got my hair up real big beauty queen style
Highheels off, I’m feeling alive
Il vento sta iniziando a smontarmi l’acconciatura. Ci avevo messo così tanto, un po’ mi dispiace. Ma solo un po’, perchè stasera non sento molto. Stasera mi sento morta. Un passetto avanti, uno indietro. Da quanto tempo starò ballando? Mi sanguinano i piedi. Mi fermo, mi siedo a terra. Mi tolgo i tacchi e osservo il sangue pesto sulle vesciche. Maledetti, bellissimi tacchi. Li lancio via con tutta la forza che riesco. Lentamente mi rialzo e riprendo la mia danza. Un passetto a lato, uno al centro. Sento che l’acconciatura si sta disfacendo dal modo in cui mi pesa a destra. Un passetto indietro, le braccia ondeggiano. Mi sento viva.
Oh, my God, I feel it in the air
Telephone wires above all sizzlin’ like your stare
Ti sento ovunque, sai. Sei intorno a me, mi stai accompagnando in questa macabra danza. Lo sento nell’aria, ti sento nell’aria. Sento.. il tuo sguardo su di me. Ti prego, non guardarmi così. Un brivido mi percorre tutta la spina dorsale, non mi sento più le ossa. Sento, sento.. quest’elettricità. E’ il tuo sguardo che veglia sui miei passi. E’ elettrico, è vivo. Sei intorno a me, lo sento nell’aria.
Honey I’m on fire I feel it everywhere
Nothing scares me anymore
Dove sei? I miei piedi non riescono più a sorreggermi, bruciano, cado. Mi sbuccio i gomiti come una bambina. Perdo altro sangue. Dovrei sentire freddo, fa freddo, ho solo questo vestitino rosso, eppure brucio. Ho le guance in fiamme, il mio petto sta sudando. Non so fermarmi, mi rialzo. Un passo indietro, uno a lato. Non sento niente, non sento più niente. Solo fuoco. Niente mi fa più paura.
Kiss me hard before you go
Summertime sadness
Avresti dovuto salutarmi prima. Sei andata senza di me, ma avevi detto che saremmo state sempre insieme. Vorrei raggiungerti, perchè l’estate è quasi finita. Lo senti, infatti, questo venticello? Vieni a sentirlo vicino a me. Dove sei? Mi assale una profonda angoscia, un intimo dolore, sale, ce l’ho nel petto, nei polmoni, continua a salire, la gola, non respiro. Arriva di colpo alla bocca, sulle labbra, ma anche più su, va verso gli occhi. Avresti dovuto baciarmi prima. Annego in una tristezza estiva.
I just wanted you to know
That baby you’re the best
Piccola mia,non saresti dovuta andare. Eri tutto ciò che mi restava, eri tutto ciò in cui credevo. Saremmo dovute andare insieme. Dove sono le tue mani? Ho bisogno di stringerle, ho bisogno di una tua carezza. Mi mancano le tue labbra, i tuoi baci, quei sorrisi che dedicavi solo a me. Eri bellissima, eri tutto ciò che avevo. Eri la migliore, non saresti dovuta andare.
I’ve got that summertime, summertime sadness
Questa è una triste estate. Dove sei? Dove sei andata? Eri tutto ciò che avevo, perchè mi hai lasciata? Saremmo dovute andare insieme, perchè mi hai abbandonata? Non saresti dovuta andare. Non saresti dovuta andare. E’ proprio un’estate triste. Non saresti dovuta andare.

I’m feelin’ electric tonight
Cruising down the coast goin’ by 99

Sento una carica, un brivido, una spinta. Salgo in macchina e premo forte sull’acceleratore. Mi sciolgo i capelli e apro il finestrino, lascio che il vento ci giochi. Al lato c’è il mare. Sento il frastuono delle onde che si infrangono all’ultimo, che sbattono e poi tornano indietro, muoiono. Ti sei sentita così anche tu, come un’onda? L’hai sentito il frastuono mentre ti infrangevi sul parabrezza? Premo ancora più forte sull’acceleratore.
Got my bad baby by my heavenly side
Oh if I go, I’ll die happy tonight
Forse vado troppo veloce, ma non freno. Non freno, voglio raggiungerti. Cosa darei questa sera per vederti sorridere un’ultima volta.. C’è qualcuno che mi dice di andare più veloce. “Ancora un po’”, mi dice, “ancora un po’ e la raggiungerai”. Ancora un po’ e potrò vederti. Le mie lacrime calde mi inumidiscono gli occhi e mi solcano le guance. Forse vado troppo veloce, ma non freno. Se devo andare lo farò stasera. Stasera morirei felice.
Oh, my God, I feel it in the air
Telephone wires above all sizzlin’ like your stare
Sei intorno a me, mi stai accompagnando in questo macabro viaggio. Lo sento nell’aria, ti sento nell’aria. Sento.. il tuo sguardo su di me. Ti prego, non guardarmi così. Un brivido mi percorre tutta la spina dorsale, non mi sento più le ossa. Sento, sento.. quest’elettricità. E’ il tuo sguardo che veglia sulla mia strada. E’ elettrico, è vivo. Sei intorno a me, lo sento nell’aria.
Honey I’m on fire I feel it everywhere
Nothing scares me anymore
Dove sei? Le mie lacrime scendono copiose ormai, bruciano, non vedo più nulla. Tremo tutta, come una bambina. Scendono altre lacrime. Dovrei sentire freddo, fa freddo, ho solo questo vestitino rosso, eppure brucio. Ho le guance in fiamme, il mio petto sta sudando. Non so fermarmi, accelero. Centoquaranta, centocinquanta. Non sento niente, non sento più niente. Solo fuoco. Niente mi fa più paura.
Kiss me hard before you go
Summertime sadness
Avresti dovuto salutarmi prima. Sei andata senza di me, ma avevi detto che saremmo state sempre insieme. Vorrei raggiungerti, perchè l’estate è quasi finita. Lo senti, infatti, questo venticello? Vieni a sentirlo vicino a me. Dove sei? Mi assale una profonda angoscia, un intimo dolore, sale, ce l’ho nel petto, nei polmoni, continua a salire, la gola, non respiro. Arriva di colpo alla bocca, sulle labbra, ma anche più su, va verso gli occhi. Avresti dovuto baciarmi prima. Annego in una tristezza estiva.
I just wanted you to know
That baby you’re the best
Piccola mia, non saresti dovuta andare. Eri tutto ciò che mi restava, eri tutto ciò in cui credevo. Saremmo dovute andare insieme. Dove sono le tue mani? Ho bisogno di stringerle, ho bisogno di una tua carezza. Mi mancano le tue labbra, i tuoi baci, quei sorrisi che dedicavi solo a me. Eri bellissima, eri tutto ciò che avevo. Eri la migliore, non saresti dovuta andare.
I’ve got that summertime, summertime sadness
Questa è una triste estate. Dove sei? Dove sei andata? Eri tutto ciò che avevo, perchè mi hai lasciata? Saremmo dovute andare insieme, perchè mi hai abbandonata? Non saresti dovuta andare. Non saresti dovuta andare. E’ proprio un’estate triste. Non saresti dovuta andare.
I think I’ll love you forever
Like the stars miss the sun in the morning skies
C’è solo questo vuoto ormai, c’è solo la tua assenza, che mi soffoca. Dove sei? Il mio cuore scoppia ancora d’amore per te, non saresti dovuta andare. Sento questo dolore, sento solo questo forte dolore per averti persa. Mi manchi come alle stelle manca il sole nel cielo del mattino. Mi manchi perché saremmo dovute stare insieme, mi manchi perché saremmo dovute andare insieme. Mi chiedo cosa abbia ancora senso, oltre a tutte queste lacrime. Ti amerò per sempre, anche se te ne sei andata.
Late is better than never
Even if you’re gone I’m gonna drive, drive
Ma il sole sorge, e le stelle scompaiono. No, non scompaiono, non si vedono ma sono sempre lì. Così tu non scomparirai. Non te ne andrai, mia piccola stella. Resta con me, resta con me. Non saresti dovuta andare. Non preoccuparti, stavolta guido io. Anche se te ne sei andata io ti raggiungerò. Come il sole che ogni mattina sorge, io tornerò da te. Anche se te ne sei andata, non temere, tra poco sarò da te.
I’ve got that summertime, summertime sadness
Questa è una triste estate. Dove sei? Dove sei andata? Eri tutto ciò che avevo, perchè mi hai lasciata? Saremmo dovute andare insieme, perchè mi hai abbandonata? Non saresti dovuta andare. Non saresti dovuta andare. E’ proprio un’estate triste. Non saresti dovuta andare.

 

Related posts

LA DIVERSITA’ AL GIORNO D’OGGI: TUTTI NE PARLANO, MA IN POCHI L’ACCETTANO REALMENTE

Rob

Orgoglio e pregiudizio

Stefania Saralli

~The other side of the moon~

selfieclaire

Lascia un Commento